Buste Sorpresa

Per smaltire le rimanenze dei fumetti invenduti in edicola gli editori s’inventarono le “BUSTE SORPRESA”, che per inciso nulla avevano in comune con le odierne buste sorpresa vere accozzaglie di paccottiglia da fare invidia ad una bancarella di una sagra paesana.
Costavano poco, all’interno si trovavano due o più albi una vera manna per i ragazzini dell’epoca che tiravano avanti con la misera paghetta settimanale dei genitori.
Messe spesso in grandi cestoni, fuori dall’edicola, si cercava di scrutare all’interno per capire se i fumetti contenuti erano stati già letti. Con i loro colori sgargianti attiravano la curiosità e la speranza di giovani lettori. Una volta comprata la busta veniva strappata per leggere avidamente il materiale in essa contenuto.
Trovarne di intatte e sigillate non è facile, specie per le più vecchie e datate, ma in questa sezione dedicata alle buste sorpresa puoi acquistarne di diverse case editrici: Corno, Bonelli, Dardo, Furio Viano, Fratelli Spada

Visualizzazione di 1-12 di 36 risultati

Visualizzazione di 1-12 di 36 risultati